Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

CONTRIBUTI PER VISITE DI RICERCATORI, DOCENTI, ESPERTI, PERSONALITA' E OPERATORI CULTURALI

 

CONTRIBUTI PER VISITE DI RICERCATORI, DOCENTI, ESPERTI, PERSONALITA' E OPERATORI CULTURALI

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale eroga contributi volti ad incentivare lo svolgimento in Italia e all'estero di missioni da parte di ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani o stranieri. Si tratta di un importante strumento di sostegno all'internazionalizzazione del sistema universitario, culturale e creativo italiano, di cui questa Direzione Generale auspica il più ampio utilizzo. Si forniscono le istruzioni operative per le Sedi all'estero.

OGGETTO DEL CONTRIBUTO.

- Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali stranieri invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali italiane per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al MAECI un contributo economico consistente nella copertura parziale delle spese di soggiorno, erogato in forma forfettaria.

Avranno priorità le richieste di contributo di ricercatori, docenti, esperti, personalità della cultura e operatori culturali stranieri.

- Ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali italiani residenti in Italia invitati a trascorrere un periodo di permanenza presso istituzioni universitarie o culturali straniere per ragioni di studio o di ricerca possono richiedere al MAECI un contributo economico consistente nella copertura parziale (nella misura dell'80%) delle spese di viaggio, erogato a missione conclusa. Si precisa che il viaggio, per il quale è richiesto il rimborso, NON può abbracciare più Paesi e che l'invito all'estero non può essere vincolato all'erogazione del contributo da parte del MAECI.

PROCEDURE PER LA RICHIESTA E L'EROGAZIONE.

Le richieste vanno presentate dagli interessati, sia italiani che stranieri, all'Istituto Italiano di Cultura competente per territorio. Laddove nel Paese non sia presente un Istituto Italiano di Cultura, le richieste andranno presentate alla Rappresentanza diplomatico-consolare competente per territorio. Si richiama l'attenzione sul fatto che verranno accettate unicamente richieste di contributo da parte di ricercatori, docenti, esperti, personalità e operatori culturali, sia italiani che stranieri, che siano titolari di un invito ufficiale da parte di un'istituzione universitaria o culturale, preferibilmente nell'ambito di Accordi e Programmi Esecutivi di Cooperazione Culturale bilaterale vigenti. Nel caso di richiedenti italiani l'invito dovrà pervenire da parte di un'istituzione universitaria o culturale straniera; nel caso di richiedenti stranieri l'invito dovrà pervenire da parte di un'istituzione universitaria o culturale italiana.

SCADENZE.

In considerazione dei tempi necessari per la disposizione del pagamento alla Sede competente, le domande (corredate dalla necessaria documentazione e dal parere favorevole della Sede) dovranno pervenire entro il 14 novembre 2022.

MODULO PER RICHIEDENTI ITALIANI

MODULO PER RICHIEDENTI STRANIERI


874